Moda Primavera/Estate 2017

DONNA

Parola d’ordine: esagerare. Il massimalismo sembra essere definitivamente tornato di moda sulle passerelle di Milano. A dominare la Primavera/Estate 2017 saranno infatti colori accesi, forme esagerate, stampe grafiche, camice oversize, jeans iperdecorati, boa di piume e accenti Anni ‘80. Ecco le tendenze moda che non vediamo l’ora di indossare.  

L'asso nella manica

Le maniche importanti, già un must delle scorse due stagioni, si confermano sulla cresta dell’onda anche per la prossima primavera/estate. Se da Gucci sono arricciate alla maniera Anni ‘80, da Jil Sander si portano extralunghe, fino quasi alla punta delle dita. Quelle di Salvatore Ferragamo sono gonfie e tutte ruches, da Dsquared2 leopardate. E infine la proposta più romantica, le bluse in organza di Fendi, delicatamente arricciate sulle spalle e sulle maniche.

La febbre del sabato sera

E come avrete capito, dopo anni di revival Anni ‘70 gli stilisti cambiano finalmente decade e si lasciano ispirare dai favolosi Anni ‘80, tra ruches esagerate, maniche arricciate e accenti disco-glam. E allora che aspettate, cavalcate anche voi il trend e infilatevi uno dei scintillanti abitini proposti da Prada, Gucci e Marco De Vincenzo! E che dire delle collezioni di Dsquared2 e Giorgio Armani? I loro completi oversize che ricordano i pigiami, le stampe animalier, le maniche enormi, i volumi esagerati, sembrano disegnati pensando a Grace Jones o Bianca Jagger.

Denim iperdecorato

Vi state chiedendo quali sono le collezioni in assoluto più massimaliste della prossima stagione? Sicuramente Dolce & Gabbana e Dsquared2 meritano il podio per essere riusciti a iperdecorare persino un tessuto originariamente utilitario come il denim. Due proposte molto simili ma al contempo molto diverse, in entrambe comunque i jeans sono borchiati, ricamati, paillettati e rifiniti. Se alla sfilata di Domenico Dolce e Stefano Gabbana l’atmosfera è più grunge Anni ’90, Dean e Dan Caten riesumano invece alcuni must degli Anni ’80: tanto oro, animalier e spalle importanti.

Righe

Anche questo trend domina le passerelle da circa tre stagioni e non accenna a scomparire. Anche la prossima estate quindi preparatevi a un‘invasione di righe di tutti i tipi, colori, grandezza e forma. Da quelle d’ispirazione marinara a quelle collegiali, dalle macrorighe a quelle sottili e quasi ipnotiche. Etro le mixa con il paisley mentre da Fendi magliette d’ispirazione sportiva tagliate in vita si portano con pantaloni sarouel millerighe e stivali/calza in lana. Jil Sander apre la sua sfilata con una serie di abiti a righe dalle spalle ampie mentre da Ermanno Scervino le camicie a righe oversize si portano semi aperte su completini intimi in pizzo, con un risultato davvero molto sexy. 

Sport couture

Ancora sport couture? Ma non stava gradualmente scomparendo? Pare proprio di no, anzi, ecco il trend più forte che mai, che questa stagione vira verso il sexy e si appresta a esaltare al massimo le curve femminili, come propone Versace con le sue coloratissime tutine seconda pelle (pare che Donatella Versace abbia addirittura dichiarato che lo sportswear è il futuro della moda). E che dire dei completini sportivi ma sexy di Dolce & Gabbana? Se Bottega Veneta porta in passerella una Gigi Hadid in top e pantaloni di taffetà rosa di linea chiaramente sportiva, Max Mara cavalca il trend proponendo tute tecniche e abitini sporty.

Costumi chic

Dimenticate i classici bikini a triangolo, perché la prossima estate sulle spiaggie spopoleranno nuovi due pezzi con top e slip a vita alta o costumi interi iperfemminili. Le giovani donne di Gucci abbinano i loro bikini rossi con pantaloni stampati in seta, l’intero a ruche di Fendi si porta con una gonna nera trasparente, mentre da Prada gli slip a vita alta fanno il paio con ciabatte in plastica da mare. Palme e foreste tropicali decorano i costumi interi di Max Mara, stretti i in vita da cinture militari. Completano il look soprabito e capello sempre d’ispirazione militare. 

Calzature “funzionali”

Vi piacerebbe guadagnare qualche centimetro di altezza ma odiate in tacchi? La prossima primavera/estate sarete accontentate perché i maggiori stilisti sembrano essersi messi d’accordo nel proporre scarpe che possiamo definire “bruttine ma funzionali”. Che dire ad esempio delle macro- zeppe portate in passerella da Gucci o delle ciabatte in gomma dai colori psichedelici proposte da Prada? Persino Salvatore Ferragamo alterna le sue classiche creazioni iperfemminili con sandali con zeppa e scarpe che sembrano realizzate all’uncinetto, mentre le donne di Versace indossano scarpe-piattaforma in simil spugna con chiusura a strappo.

Micro plissè

Anche questa tendenza non accenna ad affievolire, ma la prossima stagione vedremo in particolare plissè molto sotttili. Delicati e moderni gli abiti e le gonne a pieghe visti sulle passerelle di Marni e MSGM. Adorabili gli abitini in crepe plissè rosa madreperla di Jil Sander, così come i pezzi in organza di seta in plissè sottilissimo di Ermanno Scervino.

Camicie da uomo

Sappiamo che la donna ama rubare dall’armadio del suo lui. E ogni stagione gli stilisti si cimentano nella rivisitazione di uno dei pezzi più essenziali del guardaroba dell’uomo: la camicia. Quelle di uele di Francesco Scognamiglio, Aquilano e Rimondi, Marni e Gabriele Colangelo sono azzurre, a righe, oversize e con le maniche particolarmente lunghe, quasi dei pigiami da uomo vintage.

Fiori

Le stampe a fiori sono abbastanza scontate per la stagione estiva, ma questa estate scordatevi le declinazioni troppo romantiche perché i nostri guardaroba saranno invasi da stampe a fiori psichedeliche, anni settanta, al limite del kitsch. Il mood botanico da foresta tropicale spopola sulle passerelle di Leitmotiv, Max Mara e Fausto Puglisi. Lorenzo Serafini per Philosophy disegna piccoli fiori su tuniche fluide dai bordi irregolari, mentre da Giorgio Armani pantaloni, shorts, abiti e camiciole hanno stampe botaniche che sembrano disegnate all’acquerello.

 

 

UOMO.

La primavera/estate 2017 è una stagione di contrasti, tra designer emergenti che propongono una moda anticonvenzionale e senza regole e grandi griffes che si assestano invece su look più puliti e lineari. E poi un mix di ispirazioni boy scout de luxe, streetwear anni Novanta, accenti sportswear, richiami vintage, stampe a fiori, il tutto declinato in colori forti e inaspettati. Ecco i trend uomo per la Primavera /Estate 2017 emersi durante durante le sfilate di Milano.

Boy scout de luxe

La vita all’aria aperta e la natura sono una delle massime fonti di ispirazione per la prossima estate. Moncler Gamme Bleu e Salvatore Ferragamo hanno disegnato un guardaroba pratico ma high-tech per avventurieri chic: pantaloni khaki, bermuda, dettagli cargo e cappelli da esploratore. Prada, nello specifico, ha costruito tutta la sua collezione attorno a questo tema: i suoi boy scout couture amano le nuance del beige e del sabbia, portano pratici zaini e scarpe che ricordano quelle da trekking.  

Monocolore

Un trend già sbocciato nelle scorse stagioni, che la prossima estate tornerà con rinnovato vigore, quello del monocolore. Del resto, indossando una sola nuance per tutto l’outfit, l’effetto “wow” è assicurato. Scegliete quindi la sfumatura che più vi si addice e portatela letteralmente dalla testa ai piedi, accessori compresi, come suggerito da Jil Sander, che opta per un blu intenso o da Versace, che preferisce invece un total look color sabbia.

Bretelle

Anche le bretelle sono tornate sotto i (fashion) riflettori già da qualche tempo. Quindi che aspettate? Riponete la vostra vecchia cintura nel cassetto e abbracciate con entusiasmo questa nuova attitude sartoriale. Classiche ma di tendenza allo stesso tempo, le bretelle per la prossima stagione saranno declinate in vari materiali e colori. Sia che le scegliate in pelle o in tessuto, potete abbinarle al resto dell’abbigliamento o giocare sul contrasto cromatico. Prendete ispirazione dalle sfilate di Dsquared2 (dove le bretelle sono abbinate a jeans strappati e sbiaditi) o da Emporio Armani e Salvatore Ferragamo. 

Brutto tempo

Forse gli stilisti si aspettano una primavera/estate particolarmente ventosa e piovosa. Quasi tutti infatti hanno portarto in passerella un abbigliamento anti pioggia, fatto di giacche a vento leggere e parka tecnici. Noi speriamo si sbaglino, ma siamo comunque pronti a seguire il trend e a indossare con entusiasmo le giacche antivento giallo limone di Gucci, a portarle legate in vita come suggerisce Prada o con grossi e scenografici cappucci come da Versace.

Giallo

Di solito poco presente nel guardaroba maschile, il giallo si afferma a sorpresa come uno dei colori di punta della stagione. Sprazzi di giallo acceso riscaldano le passerelle di Gucci ( la giacca antipioggia cerata giallo canarino di Alessandro Michele è uno dei pezzi forti della collezione), di Salvatore Ferragamo (dove il giallo intenso contrasta con i toni neutri e i look ispirati al mondo militare) e Bottega Veneta.

Dillo con una t-shirt

Gli stilisti per la prossima stagione hanno deciso di esprimere liberamente le loro opinioni riportando slogan politici e sociali su magliette, felpe e cinture. MSGM con le sue t-shirt pone domande come “What do you feel?“, mentre sulle magliette di Gucci campeggiano scritte più universali come “future” o “amour”.

Rosa

Se siete ancora convinti che il rosa sia un colore riservato alle donne questa è sicuramente la stagione giusta per rivedere la vostra posizione, perche un’ondata di rosa declinato in tutte le sue sfumature, dal cipria, al polvere, fino al baby e al fragola ha invaso le passerelle della moda uomo. Se volete sentirvi veramente alla moda optate per un abito estivo in total pink, come suggerito da Gucci, se invece preferite un look più discreto, scegliete una sciarpa rosa o un maglione color cipria, come sulla passerella di Fendi.

Greige

In mezzo a tanto colore un tono neutro che non è esattamente grigio, ma non è nemmeno beige, è più un sottile mix tra i due. Il greige sarà uno dei colori di punta della prossima primavera/estate. Perfetto per un abito estivo leggero ma anche spezzato in versione pantalone, camicia o maglione, come proposto da Fendi che abbina delicati pantaloni color sabbia con camicia e cappello ton sur ton. Versace invece mixa sapientemente sfumature greige con tinte forti come il viola.

Fiori tropicali

Le stampe a fiori invaderanno i guardaroba maschili per la prossima estate, specialmente in versione tropicale, abbinati a pantaloncini corti e fantasie geometriche. Pronti per la spiaggia? I giovani uomini di Moschino, Missoni e Fausto Puglisi lo sono senz’altro e mescolano con nonchalance fiori, righe e fantasie optical. Optano invece per un look più metropolitano gli uomini di MSGM con le loro tute a fiori.

Jeans sbiaditi

Vi ricordate i jeans strappati e sbiaditi con la candeggina che andavano di moda negli anni novanta? Sono tornati sulle passerelle più irriverenti che mai, e sicuramente nei prossimi mesi li vedremo ovunque, per strada e indossati dalle celebrities più cool, come suggerito da Gucci, Dsquared2 e Philippe Plein.